Stampa
Visite: 0

Sarà Pescara la prima città, in anteprima europea, ad avviare il Protocollo START: uno studio innovativo sulla farmacocinetica e sulla cura per gli inibitori del fattore ottavo in emofilia.

L’argomento sarà approfondito domani, 7 aprile 2018, all’Aurum in sala Tosti, a partire dalle 9.30, nel corso dell’incontro “Novità nella Terapia dell’Emofilia, Studio degli Inibitori e della Farmacocinetica nel paziente emofilico”, organizzato dall’Associazione A.Ma.R.E. Onlus (Associazione malattie rare ematologiche), in collaborazione con il Centro Emofilia e malattie rare del sangue e il Centro trasfusionale di Pescara.

La farmacocinetica è lo studio dell’assorbimento all’eliminazione dei farmaci. Gli inibitori sono anticorpi generati dal sistema immunitario che percepiscono i fattori della coagulazione contenuti negli emoderivati e iniettati con le infusioni come elementi estranei, distruggendoli in parte o totalmente.

Con questo studio, realizzato in collaborazione con BioViiiX, si possono conoscere gli effetti dei farmaci sull’organismo e si apre la possibilità di modulare la cadenza e il dosaggio delle infusioni di fattore nell’ambito della profilassi antiemorragica in emofilia; lo studio farmacocinetico, integrato alla clinica, offre la possibilità di una profilassi non più di tipo standard, ma sempre più a misura del singolo paziente e quindi di una profilassi più adeguata.

Link articolo:

http://www.cityrumors.it/notizie-pescara/cronaca-pescara/emofilia-pescara-citta-europea-ad-avviare-protocollo-start.html