Stampa

Circa 20 anni fa è stato sviluppato il primo farmaco ricombinante per il trattamento dell’emofilia B che ha segnato un punto importante per la sicurezza del paziente. Ancora oggi, tuttavia, alcuni bisogni terapeutici rimangono insoddisfatti. Per raggiungere trough level di circa 1-2%, i regimi terapeutici attuali costringono ad intervalli di infusione di 2 o 3 giorni, con un impatto su aderenza alla terapia e qualità di vita dei pazienti. Questi bisogni sono diventati gli obiettivi della nostra ricerca scientifica che ha sviluppato una innovativa tecnologia di fusione del fattore IX ricombinante con albumina ricombinante (rIX- FP).

Il rIX-FP offrirà una terapia personalizzata con la possibilità di gestire intervalli fra le infusioni fino a 14 giorni e con un trough level di almeno 5% con una significativa riduzione dei sanguinamenti.
Dopo 20 anni il trattamento dell’emofilia B sta per entrare in una nuova era di cui questo evento segnerà l’inizio.

14.05.00 NUOVE COORDINATE PER L’EMOFILIA B -Milano, 6-7 ottobre 2016, presso "NHOW HOTEL" Via Tortona, 35 - Milano


PROGRAMMA
Giovedì 6 Ottobre

L’emofilia nel tempo
Moderatore: E. Santagostino (Milano)


Venerdì 7 Ottobre

Il cambio di prospettiva
Moderatore: A. Rocino (Napoli)


Una Nuova era per l’emofilia B
Moderatore: E. Zanon (Padova)

SMC media Srl
Via Giovenale, 7 
20136 Milano
+39 02 83419430 - 1
+39 02 58102846
fax: +39 02 93663665

mobile: +39 348 7439656
www.smc-media.com

Amalia Carino
Congress & Event Manager

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.